chiedo

Pubblicato: 28 maggio 2015 in Uncategorized

Ho quarantacinque anni, alcuni non so dove,
i calzini rosa,
i pantaloni mimetici, un cappello di paglia,
una farfalla al collo,
altre cose perdute,
alla tempia destra una vena che pulsa.
Ho spostato cose, come tutti,
ho creato dolore, come tutti,
ho alleviato dolore, come tutti,
ho guardato indietro,
ho usurpato l’aria, come tutti,
non trovando di chi fosse proprietà.
Sono diverso, sì,
e non so da cosa o chi.
Chiedo, come tutti,
chiedo, ed è l’unico modo in cui vivere,
chiedo, come tutti, al mondo
accettazione totale
come quella che do,
assoluzione totale
come quella che do.

Annunci

I commenti sono chiusi.